Marvel, a giugno arriva un Capitan America Gay

capitan america gay

Aprite l’agenda e iniziate a fissare questo appuntamento. A giugno, in occasione delle celebrazioni del gay pride, Capitan America avrà una nuova veste. In 80 anni di storia del fumetto della Marvel, un adolescente gay prenderà lo scudo del supereroe, e Aaron Fischer diventerà il primo personaggio LGBTQ+ della nuova serie.

«Aaron si ispira agli eroi della comunità queer: attivisti, leader e gente comune che lottano per una vita migliore», ha detto lo scrittore della serie Josh Trujillo. «Rappresenta gli oppressi e i dimenticati. Spero che la sua storia di debutto incontri il gradimento dei lettori e aiuti a ispirare la prossima generazione di eroi».

L’artista Jan Bazaldua ha detto di essersi “divertito molto” a creare Fischer. «Come persona transgender, sono felice di poter presentare una persona apertamente gay che ammira Capitan America e combatte contro il male per aiutare coloro che sono quasi invisibili alla società», ha detto Bazaldua. «Mentre lo disegnavo, ho pensato, beh, Cap combatte contro esseri superpotenti e salva il mondo quasi sempre, ma Aaron aiuta coloro che camminano da soli per strada con i problemi che devono affrontare ogni giorno».

Sarà un personaggio molto diverso da Steve Rogers: più magro, con i capelli neri rasati ai lati, i tatuaggi e piercing. La Marvel, attribuendogli il soprannome di “Capitan America delle Ferrovie”, lo ha descritto come «un adolescente senza paura che si è fatto avanti per proteggere i compagni fuggitivi e i diseredati».