Salvini: “Chiediamo più coraggio sulle riaperture. Lo Stato aiuti chi non riesce a pagare gli affitti”

Salvini Draghi

Chiediamo più coraggio sulle riaperture”. A chiederlo è, ancora una volta, il leader della Lega Matteo Salvini, nel corso dell’iniziativa della Confedilizia contro il blocco degli sfratti.

“Proposte di buonsenso, come le richieste di un’estensione per uscire la sera e di riaprire le attività economiche, vengono non solo dalla Lega ma anche dalle Regioni, di tutti i colori politici, e sono basate su protocolli di sicurezza scientifici – ha detto Salvini -. Non me l’ha scritto il dottore di approvare cose che non mi convincono. Sono leale al Governo e mi fido di Draghi, ma no a chiusure a oltranza. La Lega è al Governo per riequilibrare un certo squilibrio su assistenzialismo, statalismo e centralismo, difendendo il lavoro autonomo e le libertà. L’idea del certificato verde è valida se mi permette di usufruire delle attività economiche. Se guardo ai vaccini, il cambio di passo c’è stato. Se l’Europa manterrà le promesse potremo arrivare a 500mila dosi al giorno e mettere in sicurezza la popolazione fragile entro l’estate”.

Vanno ripristinati il diritto di libertà e il concetto di proprietà privata. Se qualcuno non ce la fa a pagare l’affitto per i danni del Covid deve essere aiutato dallo Stato, non possono essere i piccoli proprietari a farsi carico di questa situazione”, commenta il leader della Lega.