Il M5S si sgretola e perde tanti soldi: sempre meno contributi da Camera e Senato

Movimento 5Stelle

41 parlamentari e ben 4 milioni di euro. A tanto ammonta il “bottino” perso dal Movimento 5Stelle che, nelle ultime settimane, ha dovuto fare i conti con continue fratture e perdite di parlamentari all’interno della compagine di governo. E Il Giornale ha calcolato in circa 4 milioni di euro le perdite delle casse pentastellate, a causa delle falde che si sono aperte nella creatura di Beppe Grillo. Il vero tesoro della politica, infatti, soprattutto dopo l’abolizione del finanziamento pubblico ai partiti, sono i contributi erogati dallo Stato in favore dei gruppi parlamentari.

In pratica funziona così: più parlamentari ha un gruppo e più denaro viene erogato nelle sue casse. Per la sussistenza del partito (o movimento che sia) stesso, per pagare gli stipendi ai lavoratori “extraparlamentari” – ogni gruppo ha un team più o meno grande che comprende ufficio stampa, comunicazione social, organizzazione, ecc.

Dal 2018 ad oggi il M5S, primo partito in Parlamento, ha battuto tutti gli altri per quanto riguarda questo contributo. I pentastellati hanno ricevuto 13milioni e 721mila euro nel 2018, con i primi tre mesi dell’ anno relativi alla scorsa legislatura, 15milioni e 535mila euro nel 2019. Considerando che il M5S, con le ultime epurazioni, ha perso per strada 94 parlamentari sui 339 eletti alle ultime elezioni politiche, i gruppi dovranno rinunciare a un bel po’ di soldi per il 2021, dato che si tratta di una cifra corrisposta annualmente. A circa un quarto del contributo, se prendiamo in considerazione il fatto che il Movimento ha perso poco più di un quarto dei parlamentari eletti all’ inizio della legislatura. Un bel colpo per le finanze grilline.

Proprio gli investimenti in comunicazione (ben 785mila euro nel 2019) ad agosto scorso avevano fatto storcere il naso a parecchi deputati. E ora, insieme alla consistenza del gruppo, si ridurrà pure il contributo di Camera e Senato. Con conseguenti tagli alle spese e al personale.