Covid, Salvini: “Tenere chiuso in tutta Italia è sequestro di persona”

Matteo Salvini

“Se l’Umbria, la Sicilia, la Sardegna e la stessa Lombardia hanno dei dati positivi, a che titolo un ministro può dire, a prescindere dai dati scientifici, che non si possa riaprire per tutto aprile? Tenere chiuso in tutta Italia, a prescindere dai dati scientifici, è sequestro di persona“. Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, ad ‘Aria pulita’ su 7Gold. “La scienza è scienza, noi ci rimettiamo ai dati scientifici che non sono interpretabili. Fortunatamente ci sono meno ricoveri. Al governo Draghi abbiamo chiesto che dopo Pasqua, in base ai dati scientifici, si deve riaprire. Non è possibile che Speranza e Franceschini vedono rosso e tutto deve essere rosso. Se c’è una città a rischio con gli ospedali pieni, non puoi riaprire. Ci sono interi territori italiani, teoricamente, in zona bianca e gialla. La politica fa la politica, la scienza fa la scienza”.

In riferimento ai rapporti all’interno del governo, il leader della Lega ha detto: “Con Draghi va tutto bene, con qualche ministro di sinistra un po’ meno, perché l’ideologia vale più della scienza”.

Salvini ha poi insistito sulla necessità urgente di riaprire dopo Pasqua:  “Ci rimettiamo alla scienza: quello che abbiamo chiesto a Draghi è che dopo Pasqua occorre riaprire dove si può farlo. Se dopo Pasqua ci sono intere regioni con la situazione tranquilla occorre riaprire, anche i comuni”.