Un libro, libero: “Il potere di adesso, una guida all’illuminazione” di Eckhart Tolle

eckhart-tolle-e-oprah-winfrey

In occasione dell’inizio di questo 2021, vorrei consigliarvi un libro che ha cambiato in meglio la vita di molte persone in tutto il mondo; “Il potere di adesso, una guida all’illuminazione” di Eckhart Tolle (My Life edizioni, 235 pag., € 16,50) nella speranza che possa aiutarvi ad accogliere al meglio questo nuovo inizio che, simbolicamente, l’ingresso nel nuovo anno rappresenta.

Eckhart Tolle

Eckart Tolle oggi, è uno scrittore, un counselor e un maestro spirituale di origine tedesca che, in passato, ha personalmente sperimentato la sofferenza psicologica. Ansia e depressione suicida sono state sue compagne di vita fino all’età di ventinove anni. Una notte, dopo essersi svegliato in preda ad un attacco d’ansia, subì, inaspettatamente, una profonda trasformazione. Fu l’inizio del suo cammino spirituale.

“Il potere di adesso” è stato pubblicato nel 1997 e ha venduto milioni di copie nel mondo. Il motivo di questo successo risiede nel suo potere trasformante. Il libro, infatti, conduce i lettori a riscoprire il proprio potere personale e a ritrovare la pace interiore offrendo gli strumenti per distinguere il vero sé dal falso sé e per uscire dalla trappola della nostra mente egoica. Il falso sé, o ego, se non domato, ci conduce, inevitabilmente, alla sofferenza, il vero sé, o maestro interiore, invece, è perennemente nella gioia.

Tolle, con questo libro, vuole portarci a comprendere l’importanza del vivere nel “qui ed ora”, ci ricorda che il tempo presente è l’unico tempo esistente e che abbiamo il potere di cambiare la nostra vita proprio ora. Vivere nel passato, ci fa rimanere nei sensi di colpa e nel rancore e a lungo andare, in alcuni casi, può anche condurci alla depressione, proiettarsi nel futuro può portarci a vivere stati d’ansia e di preoccupazione, vivere il momento presente, invece, ci conduce alla pace, alla serenità e ci permette di uscire dal dolore psicologico.

Come diceva Osho, la mente mente. Una mente non domata dalla consapevolezza tende a portarci via dal momento presente e quindi a sabotarci, non ci permette di essere in pace e di raggiungere i nostri obiettivi. Tolle, utilizzando un linguaggio piuttosto semplice, ci spiega, in questo libro, come fare a fermare i nostri pensieri e a ristabilire un contatto con l’attimo presente.

Ma come si fa a stare bene nel momento presente in tempi di Covid? Quale insegnamento potrebbe portarci questo libro oggi? Tolle ci risponderebbe che oggi è il momento perfetto per riprenderci il nostro potere personale, mettendoci di fronte ad una sfida difficile da superare, la vita, ci sta offrendo l’occasione di passare dalla lamentela passiva alla risoluzione attiva.

Per esempio, chi oggi ha un’attività in crisi potrebbe sfruttare il tempo libero per reinventarsi, per trasformare il proprio lavoro in qualcosa di nuovo e persino migliore. Chi ha perso il lavoro potrebbe spostare l’attenzione sull’opportunità di riposare e quindi di recuperare le forze oppure di ricominciare a studiare e, ovviamente, sull’opportunità di trovare un nuovo lavoro magari anche più in linea con il cambiamento che il mondo, palesemente, sta attraversando a livello economico e lavorativo. Questo significa vivere l’attimo presente, spostare l’attenzione dalla perdita all’opportunità.

Il giovane Tolle per molto tempo rimase senza casa, senza lavoro e senza cibo ma la sua capacità di rimanere “nel qui ed ora” gli permise di vivere, anche in quei momenti, in uno stato di gioia onnipervadente.

Questo libro trasmette importanti messaggi spirituali e di crescita interiore di cui, oggi più che mai, l’umanità intera ha estremo e urgente bisogno. Non è necessario essere spirituali per leggerlo, basta essere interessati a trovare alcune risposte sul senso dell’esistenza o, più semplicemente, desiderare un miglioramento della nostra vita a livello psicologico e non solo.

In questo faticoso momento storico, credo sia importante conoscere certi insegnamenti utili a farci ritrovare un po’ di sollievo e di pace, nonostante le difficoltà, e a comprendere che, il dolore, se accolto, può essere una porta d’ingresso verso una nuova consapevolezza, e come dice Tolle: “quando il cielo è pesantemente coperto, il sole non è sparito. È ancora li, dall’altra parte delle nuvole”.

Buon nuovo inizio.