Congo, morto in attacco a convoglio Onu l’ambasciatore italiano Luca Attanasio e un carabiniere della scorta

luca attanasio

L’ambasciatore italiano nella Repubblica Democratica del Congo Luca Attanasio e un carabiniere della sua scorta, Vittorio Iacovacci, sono stati uccisi in un attacco a un convoglio delle Nazioni Unite nel Congo orientale. A riferirlo è un portavoce del Parco nazionale di Virung.

L’ambasciatore viaggava in un convoglio della Monusco che comprendeva anche il Capo Delegazione Ue: il convoglio è stato attaccato, il diplomatico ferito e rapito.

Immediatamente i rangers di Virunga hanno lanciato un’operazione per liberarlo ma quando è stato recuperato, Luca Attanasio era morto. Il suo corpo è stato portato all’ospedale di Goma.

L’attacco era un ‘tentativo di rapimento’. Lo rivelano i ranger del Parco nazionale dei Virunga, citati da vari media tra cui il Jerusalem Post. L’attacco e’ avvenuto intorno alle 10 (le 9 italiane) presso la cittadina di Kanyamahoro. Sono molti i gruppi armati che operano nella zona dei monti Virunga, fra Congo, Ruanda e Uganda, e spesso prendono di mira i ranger del parco, famoso per i gorilla di montagna.

“Ho accolto con sgomento la notizia del vile attacco che poche ore fa ha colpito un convoglio internazionale nei pressi della città di Goma uccidendo l’ambasciatore Luca Attanasio, il carabiniere Vittorio Iacovacci e il loro autista. La Repubblica Italiana è in lutto per questi servitori dello Stato che hanno perso la vita nell’adempimento dei loro doveri professionali nella Repubblica Democratica del Congo”. Così il presidente della Repubblica Sergio Mattarella in un messaggio di cordoglio al ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

“Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, esprime profondo cordoglio per la morte di Luca Attanasio e di Vittorio Iacovacci”. Così si legge in una nota di palazzo Chigi. Il presidente del Consiglio e il governo “si stringono ai familiari, ai colleghi della Farnesina e dell’Arma dei Carabinieri. La Presidenza del Consiglio segue con la massima attenzione gli sviluppi in coordinamento con il Ministero degli Affari Esteri”.

“Un pensiero e una preghiera alle famiglie dei due italiani. E’ inutile aggiungere altro”. Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini a 7Gold, commentando le notizie sull’attentato in Congo.